Aspettative del datore di lavoro

In questa sezione, troverai i risultati delle indagini condotte attraverso una consultazione con 100 datori di lavoro di 5 paesi (Francia, Italia, Polonia, Spagna, Paesi Bassi). Lo scopo di questa indagine consisteva ad una migliore comprensione delle aspettative del datore di lavoro riguardo le competenze chiave.

I datori di lavoro hanno dato la loro opinione sulle differenti abilità trasferibili: volontà d’imparare, perseveranza, difficoltà, tolleranza e flessibilità, autocontrollo, comportamento professionale, gestione dei progetti, lavoro di gruppo, sensibilità culturale, comunicazione in lingua madre/straniera. 

Cliccando su “Leggi di più” potrai leggere i risultati dettagliati dello studio e vedere i dati per ogni categoria delle competenze chiave.

Caratteristiche studio

100 partecipanti provenienti da 5 Paesi diversi. Il numero di intervistati che hanno fornito i dati è stato ripartito tra i Paesi partner del progetto come segue:

  • Francia 24 intervistati
  • Spagna 18 intervistati
  • Italia 17 intervistati
  • Polonia 22 intervistati
  • Paesi Bassi 19 intervistati

Per saperne di più +

Voler apprendere

Gli intervistati si aspettano che i dipendenti abbiano il desiderio di imparare, di assorbire nuove conoscenze. Le abilità di apprendimento sono molto importanti poiché permettono ad un individuo di acquisire nuove competenze durante il suo intero percorso professionale. Il motivo di questa aspettativa può certamente risiedere nei rapidi cambiamenti globali e nello sviluppo della tecnologia.

Per saperne di più +

La perseveranza

I datori di lavoro si aspettano che i dipendenti siano meticolosi e concentrati sugli obiettivi, rispettino la pianificazione e mettano alla prova le idee stabilite.

Per saperne di più +

Le difficoltà

I datori di lavoro hanno delle aspettative sulla gestione delle difficoltà. Prima fra tutti, si aspettano dai lavoratori che sappiano come trovare una soluzione autonomamente e, dall’altro lato, si aspettano che possano fornire delle soluzioni innovative. I datori di lavoro si aspettano inoltre che i lavoratori siano capaci di reagire alle situazioni impreviste con soluzioni innovative nel loro ambiente lavorativo.

Per saperne di più +

Tolleranza

Queste competenze sono relative all’atteggiamento professionale e al lavoro di squadra. I lavoratori devono comunicare e collaborare all’interno dell’azienda con i colleghi e i clienti, sapendo quando è richiesta una negoziazione e un compromesso. Queste 3 competenze sono connesse l’una con l’altra: se le persone sono tolleranti l’una verso l’altra, possono facilmente bilanciare le loro visioni ed adattarsi alle nuove situazioni.

Per saperne di più +

Autocontrollo

Parlando di autocontrollo, i datori di lavoro hanno una varietà di aspettative. Si aspettano che i dipendenti resistano alle situazioni di stress e siano motivati nelle loro attività. Si attendono inoltre che non si lascino trasportare dalle loro emozioni quando la situazione è stressante, ma sappiano come reagire in modo professionale.

Per saperne di più +

Condotta
professionale

I datori di lavoro provenienti dai cinque Paesi (con eccezione della Francia) reputano il sentimento di diventare parte dell’organizzazione come il più importante. Gli intervistati si aspettano che gli impiegati conoscano le regole e i valori dell’organizzazione e li rispettino.

Per saperne di più +

Project
management

I datori di lavoro hanno una visione molto pragmatica; si aspettano che i dipendenti intraprendano azioni. Intraprendere un’azione si lega alla pianificazione o all’analisi dell’azione. E’ importante conoscere i propri limiti personali, analizzare i punti di forza e di debolezza di un progetto prima di agire.

Per saperne di più +

Teamwork

Le aspettative degli intervistati in materia di cooperazione tra dipendenti sono molto alte, vogliono che essi siano in grado di cooperare e che sviluppino piani di azione comuni. Essere in grado di lavorare in squadra è direttamente connesso alla tolleranza e all’attitudine professionale. E’ possibile lavorare insieme se le persone agiscono in modo tollerante verso gli altri e rispettino l’organizzazione.

Per saperne di più +

Consapevolezza ed
espressione culturale

Gli intervistati ritengono che gli impiegati debbano essere in grado di comprendere le differenze culturali e religiose indipendentemente dal fatto che abbiano vissuto o meno esperienze di vita in un altro Paese. Inoltre, per quanto riguarda l’atteggiamento professionale ci si aspetta che sia tollerante, che si comprendano le differenze e si agisca di conseguenza.

Per saperne di più +

La comunicazione
nella madrelingua

L’importanza di ascoltare ed interagire in modo appropriato è direttamente connessa al raggiungimento degli obiettivi generali dell’organizzazione. Esiste inoltre una connessione  con il voler acquisire competenze. Il fatto di ascoltare ed interagire in modo appropriato si collega direttamente con la perseveranza.

Per saperne di più +

Esprimere
nella madrelingua

Gli intervistati ritengono importante che i loro dipendenti sappiano comunicare nel rispetto degli altri così come che espongano rispettivamente le proprie argomentazioni E’ importante che i dipendenti sappiano come esporre argomentazioni in ambito professionale e che siano capaci di esprimerli correttamente ai colleghi e ai clienti.

Per saperne di più +

Scrivere
nella madrelingua

La competenza più altamente apprezzata “Saper organizzare e strutturare i propri pensieri” può essere direttamente collegata con la comunicazione di tutti i giorni. Attualmente, la comunicazione scritta è effettuata prevalentemente attraverso le e-mail; quindi, i datori di lavoro si aspettano che i propri dipendenti siano capaci di scrivere in modo chiaro e che sappiano strutturare i propri pensieri.

Per saperne di più +

Comprendere
una lingua straniera

I datori di lavoro si aspettano che i dipendenti siano capaci di comprendere ed eseguire istruzioni che sono state fornite in lingua straniera. E’ importante che i datori di lavoro impieghino personale che sappiano comprendere compiti ed informazioni sia nella forma scritta che orale.

Per saperne di più +

Esprimere
in lingua straniera

Le aspettative relative al modo di esprimere un pensiero in lingua straniera è molto pragmatica. Gli intervistati non reputano necessario che i dipendenti siano bilingue e che ritengono poco importante che vengano a conoscenza delle consuetudini locali sul linguaggio del corpo e i gesti della mano. Piuttosto, si aspettano che i dipendenti cerchino di parlare un’altra lingua anche se se ne ha una conoscenza limitata.

Per saperne di più +

Scrivere in
lingua straniera

Similmente alla categoria della comunicazione in madrelingua, la valutazione alta data alla competenza relativa alla capacità di organizzazione e strutturare i pensieri può essere collegata direttamente con la comunicazione quotidiana. E’ comune utilizzare la comunicazione scritta per email, quando si comunica con partner internazionali.

Per saperne di più +

Competenze
matematiche

Keywords:

Il datore di lavoro si aspetta che i dipendenti siano molto pratici,  e cioè, che sappiano completare calcoli semplici. Anche essere capaci di estrapolare, usare e confrontare informazioni raccolte dagli altri, come leggere dati statistici e creare un report di dati è altamente apprezzato dai datori di lavoro.

Per saperne di più +

Internet

Il ruolo dei social media oggi sta diventando sempre più importante, ma i datori di lavoro ritengono più apprezzabile che i dipendenti siano in grado di trovare informazioni su internet. Ciò può essere spiegato dalla grande vastità di informazioni disponibili online. Oggi internet fornisce molte informazioni e le aziende apprezzano il fatto che i dipendenti siano in grado di maneggiare correttamente le informazioni.

Per saperne di più +

Computer

Come previsto, l’uso del computer in generale è altamente apprezzato da tutti i paesi poiché oggigiorno il lavoro sta diventando sempre più digitalizzato. L’uso giornaliero del computer è quasi inevitabile. Il tipo di software che i datori di lavoro si aspettano che i dipendenti sappiano lavorarci dipende fortemente dai loro compiti.

Per saperne di più +

Conclusione

Il sondaggio condotto tra 100 datori di lavoro mostra che le aspettative in termini di competenze ed abilità sono abbastanza comuni tra i datori di lavoro delle 5 diverse nazioni; le caratteristiche comuni delle aziende sono : motivazione all’apprendimento, focalizzazione sugli obiettivi, teamworking, organizzazione delle idee, essere orientati al lavoro di squadra, ecc. Il livello atteso è molto alto; vogliono un “impiegato modello”.

Per saperne di più +